giovedì, Maggio 23

Tag: paolo terrinoni

#FuturoalLavoro. Sindacati in piazza perchè un’altra manovra è possibile

#FuturoalLavoro. Sindacati in piazza perchè un’altra manovra è possibile

Economia e Lavoro
«Siamo ancora in tempo per dare risposte ai lavoratori, ai pensionati, ai giovani e alle donne. Siamo ancora in tempo per ripensare una manovra finanziaria che, così com’è stata strutturata, non dà risposte per la crescita, per lo sviluppo, non rilancia le politiche pubbliche, che penalizza le donne, i giovani e i lavoratori precari che hanno carriere discontinue, che non crea posti di lavoro ma mette in campo mere politiche di assistenza, che aumenta le disuguaglianze e rischia di creare nuove guerre fra poveri». Non usano mezzi termini Cgil Cisl e Uil del Lazio per lanciare la manifestazione nazionale di sabato 9 febbraio #FuturoalLavoro. Arriveranno da tutta Italia: in pullman, in treno, in auto. Percorreranno le strade del Paese da nord e da sud per partecipare al corteo che si rit
Cambiare la legge di bilancio. Da Viterbo l’aut aut dei sindacati al governo

Cambiare la legge di bilancio. Da Viterbo l’aut aut dei sindacati al governo

Economia e Lavoro
«È fondamentale sviluppare le infrastrutture e gli investimenti pubblici, tutelando in tutti i modi il territorio». E poi «no al condono fiscale", istruzione, pubblica amministrazione, sanità e province. Infine, "contrasto all'evasione fiscale attraverso l'istituzione di un'agenzia dedicata esclusivamente all'accertamento e al monitoraggio della riscossione. Sul tavolo c'è la nuova legge di bilancio del governo. E a Viterbo Cgil, Cisl e Uil avanzano le loro proposte. «Per migliorare - hanno spiegato - una legge che va cambiata in diversi punti. Una legge di bilancio che rischia di impoverire ulteriormente il Paese». Attenzione particolare alla Tuscia. «Un territorio - hanno rimarcato tutti - con un grande patrimonio storico artistico e una marcata vocazione agricola e alcune zone destin
Emergenza Rifiuti. Serve un tavolo interistituzionale

Emergenza Rifiuti. Serve un tavolo interistituzionale

Cronaca e Attualità
Le cicliche fasi di emergenza dei rifiuti a Roma generano una discussione tra le istituzioni locali che fanno emergere distanza tra realtà e aspettative. Ne sono convinti i sindacati confederali. «L’immobilismo che si è creato attorno a questo tema rende impossibile modificare l’esistente limitando l’azione alla gestione delle emergenze». Ma superata un’emergenza ce ne sarà un’altra. E poi un’altra ancora. Servono azioni concrete. Serve un dialogo tra le istituzioni che porti a risultati certi. «Comune e Ama – dicono Michele Azzola, Paolo Terrinoni e Alberto Civica, rispettivamente Segretari Generali di Cgil Cisl e Uil di Roma e Lazio – devono prevedere, oltre agli impianti di smaltimento, anche un vero e proprio sistema industriale che produca energia e intercetti e trasformi i materi
Liberazione. Sia una giornata all’insegna dell’unità

Liberazione. Sia una giornata all’insegna dell’unità

Cronaca e Attualità
Festa della Liberazione. Ricorre domani la celebrazione del settantatreesimo anniversario del 25 Aprile. Uno tra gli appuntamenti più significativi della nostra Repubblica. E anche della nostra idea di Stato. Uno Stato fondato sui valori della Resistenza e sui principi che costituirono il fondamento della Costituzione. «Arrivare al 25 aprile nel segno dell'unità, al riparo dalle divisioni e dai contrasti che ogni anno, purtroppo, caratterizzano questa giornata è una necessità che rivendichiamo – dicono Cgil, Cisl e Uil di Roma e del Lazio – E’ un dovere che abbiamo come popolo e verso noi stessi, soprattutto in una fase in cui si rafforzano le organizzazioni politiche che fanno della violenza, della sopraffazione e dell'intolleranza razziale il proprio credo». «Per questo – aggiu
«Mai più fascismi» Cgil, Cisl e Uil contro il virus della xenofobia

«Mai più fascismi» Cgil, Cisl e Uil contro il virus della xenofobia

Cronaca e Attualità
Mai più. Mai più, perché la storia dovrebbe insegnare. Mai più, perché da essa bisognerebbe trarre gli insegnamenti per evitare che pagine buie dell’umanità possano riproporsi con la stessa spietata crudeltà. «Mai più fascismi» è l’iniziativa che Cgil Cisl e Uil di Roma e del Lazio organizzano lunedì prossimo presso la sala della Protomoteca del Campidoglio per rinnovare appunto l’impegno quotidiano dei sindacati nella lotta contro i fascismi e inaugurare così un percorso di sensibilizzazione rivolto per cittadini e giovani generazioni che si concluderà con la manifestazione del 25 aprile. «Nel nostro Paese, sul web, si moltiplicano le organizzazioni di ispirazione neofasciste e neonaziste che diffondono i virus della violenza, della discriminazione, del razzismo e della xenofobia,
#RicOMinciAmo. A confronto per il futuro di Roma

#RicOMinciAmo. A confronto per il futuro di Roma

Politica e Società
#RicOMinciAmo"? Ricominciare è un imperativo. Voltare pagina per iniziare un nuovo percorso condiviso per rilanciare Roma. E' stato questo l’argomento dell’incontro pubblico  "Si muove la città, #RicOMinciAmo", organizzato da Cgil e Uil di Roma e del Lazio e dalla Cisl Roma Capitale e Rieti al Tempio di Adriano. Sei i punti fondamentali individuati dai sindacati per far ripartire la città: sviluppo e legalità, riorganizzazione della macchina pubblica, welfare, mobilità e rifiuti, casa e disabilità, nuove politiche di bilancio e fiscali. «Esistono urgenze non più rinviabili – hanno affermato i segretari generali di Cgil Cisl e Uil Michele Azzola, Paolo Terrinoni e Alberto Civica - Serve una collaborazione attiva per una pianificazione a lungo termine lontana dalle logiche emergenzial