lunedì, Giugno 17

Economia e Lavoro

L’Amsi: meno 15mila medici nel Lazio nel 2025

L’Amsi: meno 15mila medici nel Lazio nel 2025

Economia e Lavoro
«Sicuramente la Regione Lazio è tra le prime regioni in Italia come numero di strutture pubbliche, policlinici universitari e strutture private accreditate e, secondo le nostre statistiche, entro il 2025 mancheranno più di 15mila medici. Le richieste giunte all'Amsi provengono dalle strutture sanitarie pubbliche, in particolare pronti soccorso, guardia medica, ambulanze, poliambulatori private e convenzionati, centri di fisioterapia e centri per analisi del sangue». Lo fa sapere il consigliere dell'Ordine dei Medici di Roma e presidente dell’Associazione medici di origine straniera in Italia Foad Aodi. Statistiche anticipate con la collaborazione del Movimento internazionale «Uniti per Unire», che saranno presentate interamente durante il prossimo Congresso romano dell’Amsi il prossimo 22
Metalmeccanici in piazza a Milano, Firenze e Napoli

Metalmeccanici in piazza a Milano, Firenze e Napoli

Economia e Lavoro
E’ il giorno del grande sciopero dei lavoratori metalmeccanici. Oggi sono in programma tre grandi manifestazioni a Milano, Firenze e Napoli per chiedere al governo e alle imprese di mettere al centro il lavoro, i salari, i diritti. La decisione dei sindacati Fiom, Uilm e Fim di indire uno sciopero di otto ore è determinata dalla sempre maggiore incertezza sul futuro vista la contrazione della produzione industriale, la perdita di valore del lavoro, l'aumento degli infortuni e dei morti sul lavoro. «È necessario che governo e sistema delle imprese –dicono Fiom, Uilm e Fim - riconoscano il ruolo dei lavoratori. Il governo deve adottare politiche mirate a contrastare delocalizzazioni e le chiusure di stabilimenti, a partire dal Mezzogiorno, ancora una volta, duramente colpito dalla crisi e
Il reddito di cittadinanza può favorire il lavoro nero

Il reddito di cittadinanza può favorire il lavoro nero

Economia e Lavoro
«È ancora presto per avere un quadro preciso della diffusione che avrà il reddito di cittadinanza e dei relativi oneri per il bilancio pubblico, ma un aspetto che potrebbe scoraggiare la presentazione delle domande è la preoccupazione di sottoporre a verifica i redditi e le situazioni patrimoniali dichiarate, temendo che potrebbe far emergere situazioni di evasione». E’ quanto si legge nel Rapporto sullo Stato Sociale 2019 presentato oggi alla Facoltà di Economia della Sapienza di Roma. «L'ammontare del beneficio - si legge nel documento - e la sua vicinanza con alcune retribuzioni, specialmente se a tempo ridotto, potrebbe dar luogo a una riduzione dell'offerta di lavoro e a favorire occupazioni totalmente in nero o retribuzioni dichiarate inferiori a quelle effettive. Per attenuare qu
Dagli scout alle foreste tropicali. Una passione che si trasforma in lavoro

Dagli scout alle foreste tropicali. Una passione che si trasforma in lavoro

Economia e Lavoro
La passione viene da lontano. Da quando giovanissima con gli scout di Frosinone organizzava escursioni e campeggi. E’ stato un vero e proprio colpo di fulmine quello che ha portato Maria Rita Gallozzi ad approfondire il rapporto con la natura, studiare le sue dinamiche e le sue caratteristiche, fino a farne una professione che oggi le consente di viaggiare per il mondo per certificare la corretta gestione delle foreste e dei boschi.  «Ancora non riesco a credere che vengo pagata per svolgere uno dei lavori per me più belli del mondo», racconta. Dopo aver concluso il liceo nel Capoluogo ciociaro, Maria Rita si è laureata in Scienze Forestali a Viterbo, e dopo aver vissuto in Africa gestendo un Progetto di Sviluppo del Ministero degli Esteri, ha iniziato la sua carriera come Auditor (ispetto
Cassa integrazione per gli operai della Fiat di Cassino

Cassa integrazione per gli operai della Fiat di Cassino

Economia e Lavoro
Agli operai dello stabilimento del gruppo automobilistico Fiat (Fca) di Piedimonte San Germano è stato annunciato un altro lungo periodo di cassa integrazione. Sono infatti previsti cancelli chiusi per cinque giorni durante la prima metà del mese di giugno. Dall’inizio dell’anno la produzione è dimezzata. Stremati dalla situazione, gli operai hanno deciso di scioperare. Dopo uno stop prolungato che ha preso il via il 17 aprile scorso, proseguito per tre settimane, la dirigenza aziendale ha convocato le rappresentanze sindacali aziendali di stabilimento e ha annunciato lo stop il  3, 4, 10, 14 e 17 giugno. Un altro fermo di produzione è in corso in questi giorni. Da inizio anno si contano 55 giorni di cassa integrazione e poco più di 50 sono stati i giorni in cui si è regolarmente lavora
Prima gli italiani? Questi i risultati dello studio Uil Eures

Prima gli italiani? Questi i risultati dello studio Uil Eures

Economia e Lavoro
Una contrazione del Pil regionale di 19 miliardi di euro (valore pari alla somma della ricchezza prodotta da Basilicata e Molise), la scomparsa di 80 mila realtà imprenditoriali, 300 mila occupati in meno, un buco da un miliardo di euro nei conti della previdenza, 7 mila insegnanti in esubero e un tracollo del welfare per migliaia di nostri concittadini. Questo in sintesi lo scenario che ci troveremmo dinanzi se improvvisamente fossero espulsi dalla nostra regione i 680 mila stranieri regolarmente residenti e si imponesse un blocco totale dei flussi migratori in entrata. A fare i calcoli la Uil del Lazio e l’Eures che hanno ipotizzato una regione senza stranieri. La popolazione straniera nella nostra regione ha registrato nell’ultimo quinquennio una crescita del 10,2%, mentre quella ita
Sblocca cantieri. Sindacati scendono in piazza

Sblocca cantieri. Sindacati scendono in piazza

Economia e Lavoro
«Cgil, Cisl, Uil hanno indetto per il prossimo martedì 28 maggio a Roma, in Piazza Montecitorio a partire dalle 9.30, una giornata di mobilitazione per costringere il Governo a rivedere le proprie posizioni sui contenuti delloSblocca Cantieri». Lo fanno sapere i segretari Confederali di Cgil, Cisl, Uil, Giuseppe Massafra, Andrea Cuccello, Tiziana Bocchi.«A seguito dell'audizione dello scorso 6 maggio presso il Senato della Repubblica, dove abbiamo presentato gli emendamenti inerenti il Decreto Legge 18 aprile 2019 n. 32, Sblocca Cantieri - si legge nel comunicato degli esponenti sindacali - è emersa la volontà comune di mettere in campo tutte quelle iniziative utili per scongiurare una approvazione legislativa, prevista entro il 17 giugno, che riteniamo pericolosa nel settore degli
La disoccupazione nel Lazio. Più di 500mila i senza lavoro

La disoccupazione nel Lazio. Più di 500mila i senza lavoro

Economia e Lavoro
Cresce la disoccupazione nel Lazio. Nel 2018, infatti, l’esercito dei senza lavoro è salito di 15 mila unità rispetto al 2017 sfiorando così il valore di 300 mila, ovvero il 10,8% del totale nazionale (pari a circa 2,75 milioni). Dato destinato a salire ulteriormente se ai disoccupati in senso stretto si aggiungono le forze di lavoro potenziali, coloro cioè che non cercano lavoro ma che sarebbero disposti a intraprendere un’attività lavorativa e coloro che – pur essendo alla ricerca di impiego – non sarebbero disposti a cominciare a lavorare nell’immediato. Questi ultimi, pur essendo diminuiti lo scorso anno di oltre 13 mila unità, raggiungono comunque le 240 mila unità che, sommate al numero dei disoccupati, significa ben 538,2 mila cittadini senza lavoro nella nostra regione. A dirlo un
Sicurezza sul lavoro. Dalla Regione Lazio due milioni di euro

Sicurezza sul lavoro. Dalla Regione Lazio due milioni di euro

Economia e Lavoro
Tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori. Sono circa 2 milioni di euro i fondi che la Regione Lazio ha deciso di investire in azioni che coinvolgono diverse attività economiche, dall'agricoltura all'edilizia, dalla logistica, ai servizi, dal manifatturiero al lavoro digitale. Si presenta così il protocollo d'intesa sottoscritto oggi dall’ente di via Cristoforo Colombo con i sindacati e le associazioni datoriali. «A poche ore di distanza dal 28 aprile, Giornata mondiale della Salute e Sicurezza sul lavoro, e dal primo maggio – ha spiegato l'assessore al Lavoro e Nuovi diritti, Claudio Di Berardino - questo protocollo assume un'importanza anche simbolica. I dati del Lazio sono migliori rispetto alla media nazionale, ma noi continuiamo a impegnarci per ridurre la portata di questo
Pasqua e Pasquetta, stiamo consumando 453milioni di uova

Pasqua e Pasquetta, stiamo consumando 453milioni di uova

Economia e Lavoro
Sode da mangiare o anche dipinte a mano, di cioccolato oppure di gallina quali ingredienti dei molti prodotti tipici pasquali, sono 453 milioni le uova che stiamo consumando in questi giorni. Lo sostiene l'Università Popolare delle Discipline Analogiche (Upda), sulla base dei dati del centro servizi del Mercato Agricolo Alimentare e della Coldiretti. Al termine del week end pasquale - stando alle stime - avremo divorato 436 milioni di uova di gallina per un giro d'affari di 130 milioni di euro, mentre quelle di cioccolato saranno 17 milioni per un business da 270 milioni. Un totale quindi di 453 milioni di uova per volume complessivo di 400 milioni di euro. Le uova sono quindi le indiscusse protagoniste delle tavole degli italiani. Dalla tradizionale colazione di Pasqua, al pranzo co