lunedì, Giugno 17

Tag: le rughe del sorriso

Le rughe del sorriso. L’intervista a Carmine Abate

Le rughe del sorriso. L’intervista a Carmine Abate

Interviste
Carmine Abate è uno scrittore di etnia arbëreshe nato in Calabria nel 1954 e residente in Trentino. È autore di numerosi racconti, romanzi e saggi incentrati sui temi dei migranti e degli incontri tra le culture. E sulla storia di una giovane somala si basa anche “Le rughe del sorriso”, il suo ultimo romanzo, edito da Mondadori. Lo abbiamo intervistato per saperne di più del romanzo e dell’interesse per le tematiche etniche e multiculturali. Come nasce “Le rughe del sorriso”? Quanto ha influito sul libro il clima politico attuale? Come tutti i miei libri, anche questo trae origine da un’immagine che mi ha molto colpito: in questo caso, una folla inferocita che ho visto tempo fa a Roma. Erano uomini e donne italiani che sbraitavano furiosi e lanciavano sampietrini a un gruppo di africani
La condizione del migrante nell’ultimo libro di Abate

La condizione del migrante nell’ultimo libro di Abate

Sociale
Raccontare la propria storia e ascoltare quella dell’altro. Confrontarsi non solo nella vita ma anche nella letteratura che potrebbe rappresentare uno strumento per superare incomprensioni e pregiudizi, per sovvertire quei luoghi comuni che tanta influenza hanno nel dilagare del razzismo. Parte dall’idea di una letteratura come missione e racconto dell’altro il romanzo “Le rughe del sorriso” di Carmine Abate, lo scrittore di etnia arbereshe nato in Calabria nel 1954 e residente oggi in Trentino, dopo un lungo periodo trascorso in Germania insieme al padre, precedentemente emigrato. Un romanzo che racconta la difficile storia di Sahra, una bellissima ragazza somala costretta a fuggire dal suo Paese e rifugiata, insieme alla cognata Faaduma e alla nipotina Maryan, in un campo di seconda a