Nasce Agriwater, la piattaforma educativa per gli agricoltori

Set 9, 2022

Sul portale, gli agricoltori e propietari di terreni potranno prendere visione della situazione attuale e delle possibilità nei Paesi partner del progetto
di Redazione

agriwaterBasta un click e gli agricoltori possono imparare a difendere la propria terra dalla siccità, uno degli effetti più visibili dei cambiamenti climatici. Il portale di Agriwater – piattaforma educativa open access a tutti coloro che sono legati al mondo dell’agricoltura – è on line. Promosso dal Water Harvesting Lab del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali – la presentazione di oggi ha avuto l’obiettivo di portere a conoscenza i risultati raggiunti nell’ambito del progetto Agriwater finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea e il cui scopo principale è raccogliere e diffondere esperienze e conoscenze reali delle diverse possibilità di adattamento alla siccità, offrendo soluzioni per una gestione dell’acqua più adeguata alle persone che vivono, lavorano o possiedono terreni agricoli. Il learning Hub arriva a conclusione di un lavoro di due anni condotto in collaborazione con Repubblica Ceca, Belgio, Cipro, Germania e Spagna, e coordinato dalla Association of Private Farming of the Czech Republic, e raccoglie oggi ben 40 best practice e altro materiale educativo utile a sensibilizzare e a motivare i vari stakeholders sulle possibili strategie innovative di adattamento alla siccità.

«Il cambiamento climatico sta aumentando la possibilità di siccità prolungate in tutta Europa, e le aree interessate vedranno una forte riduzione delle precipitazioni per lunghi periodi di tempo. Tali carenze comporteranno impatti negativi sulle colture e una riduzione della qualità del suolo, oltre a creare una carenza di acqua potabile per l’allevamento» «L’utilizzo di strategie di adattamento alla siccità necessiterà di una preparazione specifica – spiega Elena Bresci, coordinatrice del progetto per il Dagri – Agricoltori e altri soggetti interessati dovranno considerare le proprie possibilità, il territorio, le caratteristiche del suolo, le opzioni e il contesto legale». Sul portale, gli agricoltori potranno, inoltre, prendere visione della situazione attuale e delle possibilità nei Paesi partner del progetto.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest