Inchiesta compro oro. Sequestri a Palermo

Apr 27, 2022

Diciassette le persone indagate per riciclaggio aggravato. Quindici i milioni di euro sequestrati
di Redazione

compro oroSequestro d’urgenza per due imprese di compro oro, dieci rapporti finanziari, beni mobili, immobili, aziende e denaro per complessivi 15 milioni di euro a Palermo. Il provvedimento, eseguito dal Nucleo speciale di polizia valutaria della guardia di finanza, è stato emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo a carico di 17 persone indagate per riciclaggio aggravato. Il filone investigativo è quello delle infiltrazioni di Cosa nostra nel settore de commercio di metalli preziosi: la Dda ritiene di avere scoperto un nuovo meccanismo di riciclaggio adottato nell’ultimo anno.

Il sistema si sarebbe realizzato attraverso le due imprese di compro oro colpite dal provvedimento: sarebbero state interposte con l’obiettivo di non fare più comparire nelle operazioni di compravendita dell’oro la società al centro dell’inchiesta originaria. Quest’ultima, in realtà, avrebbe continuato ad agire da collettore – dicono le fiamme gialle – di grandi quantità di oro di provenienza illecita. Le indagini hanno fatto emergere anche il coinvolgimento di almeno 11 persone che avrebbero svolto l’attività di prelevatori.

Questi si sarebbero messi a disposizione del titolare di una delle due imprese sottoposte a sequestro aprendo rapporti di conto poi utilizzati per ricevere il denaro provento delle presunte illecite operazioni di cessione di oro. Gli originari flussi finanziari sarebbero stati così ripartiti in più direzioni, anche attraverso successivi trasferimenti tra le stesse 11 persone che si sarebbero poi recate presso gli sportelli postali a effettuare i prelievi del denaro ricevuto. Alla fine il denaro finiva ai titolari della società al centro dell’inchiesta. Nel corso dell’ultimo anno, secondo la guardia di finanza, sarebbero state fatturate, complessivamente, cessioni di oro di illecita provenienza per oltre 15 milioni di euro.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest