L’insostenibile peso delle bottiglie di plastica

Lug 22, 2021

La denuncia di Greenpeace: sette miliari di plastica si disperde nell'ambiente inquinando mari e fiumi
di Redazione

L'insostenibile peso delle bottiglie di plasticaPiù del 60 per cento degli 11 miliardi di bottiglie immesse al consumo in Italia ogni anno non vengono riciclate. E’ quanto emerge da un recente rapporto di Greenpeace. «L’insostenibile peso delle bottiglie di plastica», da cui si deduce che circa 7 miliardi di contenitori in Pet (Polietilene Tereftalato, il tipo di plastica utilizzato per produrli) da un litro e mezzo, usati per confezionare le acque minerali e le bevande, rischiano di essere dispersi nell’ambiente e nei mari, contribuendo in modo massiccio all’inquinamento del pianeta. A ciò si aggiungono le emissioni di gas serra generate dalla produzione delle bottiglie non riciclate, pari a 850 mila tonnellate di CO2 equivalenti, che aggravano la crisi climatica.

«L’Italia è uno dei maggiori consumatori globali di bottiglie di plastica per le acque minerali e le bevande. Ma nonostante i numeri impietosi del riciclo, le grandi aziende continuano a immetterne sempre di più sul mercato, facendo enormi profitti e non assumendosi alcuna responsabilità sul corretto riciclo e sul recupero a fine vita – dice Giuseppe Ungherese, responsabile campagna inquinamento di Greenpeace Italia – Se vogliamo ridurre l’inquinamento da plastica nei nostri mari, le grandi aziende devono fare la loro parte e promuovere soluzioni a basso impatto ambientale come l’impiego di contenitori lavabili e riutilizzabili».

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest