Niente Carnevale di Rio. Il turismo sporfonda

Feb 25, 2021

Una tra le città più colpite è Rio de Janeiro che lo scorso anno aveva avuto entrate economiche pari a 690 milioni di euro
di Redazione

carnevale di rioIl Carnevale è uno dei maggiori eventi che si svolge in Brasile. La festa – che ufficialmente dura quattro giorni – movimenta il turismo interno e attrae persone da tutto il mondo. L’anno passato, la manifestazione aveva richiamato 15 milioni di persone solo nella città di San Paolo e sette a Rio de Janeiro. Le città di Salvador, Olinda e Recife avevano messo insieme oltre sei milioni di visitatori nei giorni del Carnevale. Quest’anno però la festa, in programma dal 12 al 17 febbraio, è stata cancellata a causa della pandemia del nuovo coronavirus. Un fatto, questo, che ha avuto un grande impatto sull’economia brasiliana.

Una delle città colpite è Rio de Janeiro, che l’anno scorso ebbe delle entrate pari a 4,5 miliardi di reais, ovvero poco più di 690 milioni di euro. Per quest’anno la stima fatta dall’Instituto Brasileiro de Economia da Fundacao Getulio Vargas (Fgv Ibre) è che la città, sommando anche la regione metropolitana, rinuncerà a circa 5,5 miliardi di reais, l’equivalente di oltre 844 milioni di euro, vale a dire l’1,5 per cento del Prodotto interno lordo di Rio de Janeiro. In un’intervista al Portal do Brasileiro do Turismo, il ricercatore Claudio Considera ha detto che la città ha una grande vocazione per il turismo, il che ha accresciuto il danno per le casse pubbliche e per la popolazione, in modo particolare la sua fascia più vulnerabile. «E’ importante – ha spiegato il ricercatore – evidenziare che la festa viene resa possibile da migliaia di professionisti che lavorano tutto l’anno prima e che si sono visti privati di reddito quando si è fermato tutto nel 2020».

Nei settori della cultura, della ricezione turistica e della gastronomia sarebbero circa 100.000 i posti di lavori in gioco. Stando alla ricerca dell’Instituto Brasileiro de Economia, se il Carnevale si fosse tenuto regolarmente, la città di Rio avrebbe movimentato 4,4 miliardi di reais, circa 675 milioni di euro, provenienti dalle spese dei turisti brasiliani, che rappresentano di solito l’88 per cento del totale e che rimagnono in città in media 6,6 giorni, per una spesa di 280,32 reais al giorno, l’equivalente di circa 43 euro. I turisti stranieri rappresentano invece in media il 12 per cento dei visitatori: si calcola che restino in città 7,7 giorni e spendano 334,01 reais al giorno, ovvero poco più di 51 euro.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest