«Incontriamoci. Ricostruiamo il futuro». Al via la kermesse della Uil di Rieti

Ago 29, 2018

Lavoro e necessità del territorio al centro dei dibattiti della quarta edizione
di Giancarlo Narosi

incontriamoci ricostruiamo il futuroPrenderà il via il prossimo 6 settembre «Incontriamoci. Ricostruiamo il futuro», la quarta edizione della manifestazione organizzata dalla Uil Lazio Rieti e Sabina romana Tre giornate di dibattiti, incontri e riflessioni dedicate al lavoro, alla legalità, ai diritti e alle necessità del territorio a cui seguiranno altrettante serate di intrattenimento con musica e stand gastronomico che animeranno Piazza Mazzini e l’adiacente Chiostro della Chiesa di Sant’Agostino.

«Questa edizione, più che mai, è fondamentale per noi – spiega il Segretario Alberto Paolucci – il 2018, infatti, sarà ricordato come l’anno della riorganizzazione territoriale che ha coinvolto la Uil di Rieti, allargandone i propri confini di intervento fino alla Sabina romana. Una bella sfida, che ci vede impegnati in azione di ben più ampio respiro. Naturalmente i nostri occhi restano puntati sulle tematiche centrali di Rieti: la ricostruzione del post sisma e il mondo del lavoro, con particolare riguardo al precariato sul quale si profilano, a seguito dell’entrata in vigore del ‘Decreto dignità’, novità che potrebbero creare, se applicate con forza dall’alto, non poche difficoltà in un territorio dove già il tasso di occupazione è basso».

Come le precedenti edizioni, con una formula già collaudata, accanto ai dibattiti di carattere politico e sindacale seguiranno spazi di aggregazione serale. Il giovedì sera sarà Karalive; venerdì invece si esibirà Roberto Billi, mentre la serata conclusiva sarà tutta della band Allegrini e Trebiani.

«Incontriamoci, ricostruiamo il futuro – conclude Paolucci – vuole essere un momento di confronto e scambio, come suggerisce il titolo stesso dell’evento. L’invito è a partecipare, ognuno nello spazio che sente più suo. Oltre a questo, sempre per essere vicini ai bisogni della cittadinanza, la Uil ha organizzato giornate di prevenzione flebologica con visite angiologiche e di eco-colordoppler. Durante le tre giornate, sarà possibile visitare anche la Cattedrale di Rieti e la Basilica di Sant’Agostino, che per questa occasione rimarranno aperte».

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest