Vacanze, le paure degli italiani

Lug 23, 2018

Furti in casa, occupazioni abusive e finestre aperte. Queste le maggiori preoccupazione di chi va in ferie
di Nico Luzzaro

Ben il 63,5 per cento degli italiani teme i furti durante i periodi di assenza. La preoccupazione maggiore è rappresentata proprio dalle vacanze estive. Secondo l’istituto di ricerca Mup Research che ha condotto l’indagine per conto di Facile.it, oltre 22 milioni di connazionali teme i topi di appartamento, ma c’è anche chi – e sono ben 5,2 milioni – ha paura che estranei possano approfittare della lontananza estiva per insediarsi abusivamente in casa.

Scorrendo la classifica delle maggiori preoccupazioni di chi parte per le vacanze, è molto frequente quella di aver dimenticato a casa i documenti o i biglietti di viaggio: un timore questo che accomuna più di 10,2 milioni di italiani, pari al 28,8% di chi è in ferie. Al terzo posto si posiziona la paura, esplicitamente citata da 7,7 milioni di connazionali, di aver lasciato porte o finestre aperte (21,7%), una preoccupazione legata non solo ai topi d’appartamento, ma anche ad eventuali danni che l’abitazione può subire a causa del maltempo. Altra preoccupazione tipica di chi va in ferie, spesso causa di dietrofront a pochi minuti dalla partenza, è quella di aver dimenticato il gas (14,5%) o il rubinetto (7,6%) aperti.

Proprio per questo sono notevolmente aumentate le richieste di polizze assicurative per la propria casa: ben il 13% in più rispetto allo scorso anno. Polizze – spiega Lodovico Agnoli, responsabile new business di Facile.it – che oltre a proteggere l’immobile, consentono, in caso di furto, di ottenere il risarcimento dei beni sottratti e degli eventuali danni causati dai ladri”. In caso di negligenza da parte del proprietario, però, le assicurazioni potrebbero rifiutare il risarcimento. Pertanto, prima di partire, accertatevi di aver chiuso bene imposte e rubinetti vari. La dimenticanza potrebbe costare davvero cara.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest