Sciopero lavoratori dell’Umberto I

Dic 4, 2017

Occorrono soluzioni concrete per il nosocomio. E un piano per il personale a lungo termine
di Redazione

Umberto I

«All’Umberto I dopo l’annuncio del taglio drastico al personale esternalizzato, adesso la mannaia, come sempre unilaterale, si abbatte sul salario accessorio. L’11 dicembre sarà sciopero di tutti i lavoratori». Avevano esordito così Natale Di Cola, Roberto Chierchia e Sandro Bernardini- rispettivamente segretari generali di Fp-Cgil Roma Lazio, Cisl-Fp Lazio e Uil-Fpl Roma e Lazio – dopo l’esito negativo dell’incontro previsto nel verbale sottoscritto con la Regione Lazio il 22 novembre scorso. «Nelle mire del Commissario del nosocomio – avevano aggiunto  Di Cola, Chierchia e Bernardini- non c’è solo l’appalto e i 780 lavoratori esternalizzati che il commissario straordinario Polimeni vorrebbe sostituire, per altro in misura non sufficiente, ricorrendo al lavoro interinale. C’è anche il rischio del taglio del salario accessorio per tutto il personale sanitario, assistenziale, tecnico e amministrativo. Oltre 1.500 lavoratori che rischiano di trovare sotto l’albero di Natale un dono avvelenato: una decurtazione di circa 200 euro”. Per i sindacati «si tratta di un attacco senza precedenti. Siamo pronti a una mobilitazione durissima e abbiamo chiesto un incontro urgente al Prefetto. Non si capisce quali siano gli intenti del Commissario che, in assenza di possibili assunzioni e senza una road map chiara sul personale per i prossimi anni, priva le strutture di competenze e risorse necessarie e decurta in modo tanto pesante le buste paga».

Martedì scorso c’è poi stata un’assemblea di tutto il personale del Policlinico, al termine della quale i sindacati hanno lamentato la mancata convocazione da parte del commissario.  «Molto più che uno sgarbo istituzionale – hanno dichiarato i tre segretari generali di categoria – è un vero schiaffo in faccia ai lavoratori  – Lo abbiamo detto alla Regione Lazio e lo diremo al Prefetto che ci ha convocati il 4 dicembre. E’ chiaro che lo sciopero dell’11 dicembre, invocato da un’assemblea partecipatissima è confermato. Anzi i lavoratori, provocati così sfacciatamente da un pessimo datore di lavoro come Polimeni, hanno un motivo in più». Lo sciopero si avvicina. Per il Policlinico Umberto I i lavoratori chiedono soluzioni concrete e un piano per il personale a lungo termine.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest