Calendario di incontri con le priorità per rilanciare le aziende partecipate

Nov 27, 2017

I sindacati chiedono apertura dei tavoli previsti dall’accordo raggiunto con il Campidoglio
di Pierluigi Talamo, Segretatio regionale Uil Roma Lazio

Uno scorcio di Roma dal Pincio

Un calendario di incontri per affrontare complessivamente il piano di riorganizzazione delle aziende partecipare del Comune di Roma e la convocazione dei tavoli previsti dall’accordo raggiunto la scorsa estate con Cgil, Cisl e Uil. Un calendario chiesto alla Sindaca Virginia Raggi per proseguire il percorso di riordino della complessa galassia delle partecipate, iniziato insieme da qualche mese. Nello spirito che ci contraddistingue di condivisione e partecipazione e dopo gli innumerevoli incontri con le nostre categorie interessate alla riorganizzazione, abbiamo individuato i temi rispetto ai quali dare immediato avvio ai confronti con il Campidoglio.

Il tempo stringe. I lavoratori, i nostri iscritti chiedono certezze. E per questo dobbiamo immediatamente affrontare la situazione di Multiservizi e ovviamente il destino dei suoi quattromila dipendenti, che si fa sempre più grave a seguito della sospensiva della gara da parte del Comune – dopo il parere negativo dell’Antitrust – del bando. C’è poi da verificare lo stato del Polo delle entrate e quindi di Risorse per Roma e Acqua Roma. Ma non solo. Il nostro interesse non dimentica il settore della mobilità e quindi Roma Metropolitane e Roma Servizi per la Mobilità. E non tralasciamo ovviamente di conoscere il futuro di Zetema, l’azienda strumentale che opera nel settore cultura. Ma in un’ottica globale di rilancio della nostra città e dell’occupazione della nostra città, abbiamo chiesto alla Sindaca di conoscere cosa ne sarà del di Farmacap, di Assicurazioni per Roma e di Fiera di Roma azienda sempre in bilico e a rischio di fallimento se non si trova una rapida soluzione in merito all’area della vecchia Fiera. Tutte aziende e strutture queste che – seppur non inserite nel piano di riorganizzazione delle partecipate – necessitano di nuova energia, di una revisione strutturale e di rinnovati impulsi, che possano assicurare da un lato una ricaduta positiva per la Capitale in termini di turismo e dall’altra una certezza di occupazionale per tutte quelle persone che da anni vi lavorano.

Infine – sempre nella lettera sottoscritta dai segretari generali delle tre confederazioni – abbiamo chiesto il rispetto degli accordi dello scorso giugno e quindi la partenza degli otto tavoli previsti, in primis quello sulle politiche di bilancio e quello sugli appalti e legalità. Dobbiamo rilanciare Roma, dobbiamo rimettere in moto una città ancora ferma, dobbiamo assicurare lavoro e dignità a migliaia di persone. Non c’è tempo da perdere. E’ il momento delle assunzioni delle responsabilità. Noi della Uil non ci nascondiamo. Ci siamo e ci saremo

0 commenti

Trackback/Pingback

  1. Aziende partecipate. Cgil, Cisl e Uil individuano le priorità di intervento – Uil Roma e Lazio - […] Un calendario di incontri: le priorità delle Aziende partecipate […]

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest