Materia Viva, l’economia circolare entra a scuola

Dic 11, 2023

L'inziativa è stata realizzata da Erion Weee insieme con Giffoni Innovation hub e Civicamente
di Redazione

Materia vivaSensibilizzare i giovani sull’importanza delle buone pratiche di gestione dei Rifiuti di apparecchiature elettriche ed eettroniche (Raee), stimolando consapevolezza e creatività. Questo l’obiettivo di «Materia Viva, a scuola di Raee», il progetto educativo ideato da Erion Weee, il principale Consorzio no profit che in Italia si occupa della gestione dei Raee, insieme con Giffoni Innovation Hub e CivicaMente. L’iniziativa – gratuita e aperta a tutti gli istituti secondari di primo e secondo grado italiani – punta a coinvolgere, attraverso la piattaforma Educazione Digitale di CivicaMente (ente riconosciuto dal ministero dell’Istruzione e del Merito), oltre 500mila ragazzi di 15mila scuole grazie a un percorso digitale a tappe. Le scuole aderenti potranno accedere a un’area riservata da dove sarà possibile visionare il docufilm Materia Viva.

Gli insegnanti avranno a disposizione materiale informativo e risorse di approfondimento didattico per costruire le proprie lezioni (anche virtuali). Approfondimento, ma anche azione concreta. Dopo aver visionato la pellicola e consultato i materiali di approfondimento, ragazze e ragazzi potranno mettersi alla prova sfidandosi in un concorso creativo e – facendo tesoro di quanto appreso – realizzare un video originale e inedito sul tema dell’economia circolare e del riciclo delle apparecchiature elettriche. Le tre scuole che si distingueranno in questo contest parteciperanno al Giffoni Film Festival 2024. Il progetto, che fa parte del più ampio programma di comunicazione DireFareRaee, che il Consorzio ha deciso di estendere anche per il 2024, prosegue il percorso di sensibilizzazione avviato con Materia Viva, il primo docufilm dedicato al tema dei Raee e dell’economia circolare, prodotto da Libero Produzioni in collaborazione con Erion Weee, già trasmesso su Rai 3, Rai Premium e Rai Scuola. L’opera, che ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, del Ministero della Cultura e del Ministero dell’Università e della Ricerca, coinvolge tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport e – grazie a loro – affronta in maniera semplice e diretta il rapporto di tutti noi con la tecnologia, mettendo in luce anche le potenzialità che possono derivare dalla corretta gestione di questi di rifiuti.

«Siamo felici che Materia Viva, un progetto fortemente voluto dal Consorzio, finalmente possa arrivare nelle scuole coinvolgendo il pubblico che più ci sta più a cuore – ha dichiarato Giorgio Arienti, Direttore Generale di Erion Weee – La collaborazione, avviata già nel corso del 2023, con Giffoni Innovation Hub ci permette di compensare – almeno in parte – il fatto di non essere ancora riusciti a sottoscrivere con il Ministero dell’Istruzione e del Merito un protocollo per la distribuzione gratuita di questo docufilm negli istituti scolastici italiani. La salvaguardia del nostro Pianeta e del nostro futuro dipende dalla capacità di cambiare gesti e comportamenti che fanno parte della nostra quotidianità: confidiamo che Materia Viva possa arrivare a centinaia di migliaia di studenti e che ognuno di loro si faccia portavoce, anche in famiglia, della necessità di questo cambiamento, affinché la forza dei singoli possa divenire azione collettiva». «E’ fondamentale insegnare ai giovani l’importanza della salvaguardia del pianeta perché sono i futuri custodi dellaTerra. Educare sulle sfide ambientali aiuta a sviluppare una consapevolezza critica e a promuovere azioni responsabili per preservare il nostro ambiente per le generazioni future – ha concluso Luca Ruju, General Manager di Giffoni Innovation Hub – La partnership con Erion Weee ci permetterà di portare nelle scuole tematiche importanti di educazione e sensibilizzazione anche grazie al linguaggio audiovisivo che da sempre ci contraddistingue».

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Privacy Policy Cookie Policy