Inflazione tra i banchi. Più 6% per il kit scolastico

Ago 31, 2022

Zaini, penne, evidenziatori, l'aumento dei prezzi si abbatte sul back to school. Ecco la ricerca di Idealo, il portale che compara le cifre
di Redazione

inflazione tra i banchiL’inflazione tra i banchi di scuola. Con la fine di agosto si avvicina inesorabile quel momento dell’anno in cui bisogna fare i conti con la ripresa della routine quotidiana. Chi ha in famiglia bambini o ragazzi che frequentano le scuole lo sa bene: la scuola non inizia con la riapertura delle attività bensì quando si corre tra un centro commerciale e l’altro alla ricerca di tutto l’occorrente per il nuovo anno scolastico. E se alunni e studenti hanno come priorità le tendenze del momento, i genitori devono fare i conti con spese sempre maggiori e un’inflazione che arriva a colpire anche il back to school. Idealo – portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – ha indagato la tematica cercando di capire come il caro vita stia intaccando anche il rientro a scuola.

Tra gli articoli legati al back to school che hanno subito maggiori rincari, gli zaini scuola hanno fatto registrare nel corso dell’ultimo anno un rincaro dei costi superiore al 14 per cento, ma l’aumento dei prezzi è evidente anche sugli articoli di cancelleria, come le penne a sfera (+11%), le calcolatrici (+10%) e gli evidenziatori (+7%). Idealo ha stimato il prezzo medio di un kit base in linea con il back to school: acquistando online i prodotti delle 13 categorie più richieste (zaini scuola, diari, astucci, set di penne a sfera, set di matite e portamine, forbici da carta, set di righello goniometro, di quaderni e cartelline, di evidenziatori, pennarelli e colori, calcolatrice e compasso) la spesa quest’anno si aggira intorno ai 300 euro, vale a dire circa il 6 per cento in più rispetto alla composizione dello stesso kit nel 2021. Ciononostante, l’e-commerce resta ancora un canale ideale per poter risparmiare sui propri acquisti. Chi ha infatti acqustato uno zaino scuola online nel corso dell’anno ha potuto risparmiare fino al 14%. Lo stesso per penne e matite, evidenziatori, diari. Una curiosità: anche se l’offerta di zaini scuola si fa sempre più ricca, nella top ten di quelli più desiderati regnano ancora incontrastati Invicta e Seven. Tra gli zaini più cercati ad agosto 2022, infatti, il Carbon Fantasy di Invicta è al primo posto (ed il produttore si assicura anche l’ottava e la nona posizione con i suoi Jelek Plain e Jelek Fantasy), seguito a ruota dal Double Pro XXL di Seven (che ritroviamo anche in quarta e sesta posizione con il Freethink Girl ed il New Advanced Backpack). In classifica, tra i più desiderati anche gli zaini Satch e Affenzahn.

L’inflazione tra i banchi di scuola, si diceva. «L’inflazione sta ormai colpendo ogni settore della nostra quotidianità, non ci stupisce quindi che anche il back to school ne sia influenzato. Più che mai oggi, quindi, risulta essenziale ricorrere alla comparazione prezzi per valutare in dettaglio quando convenga acquistare un prodotto – ha commentato Antonio Pilello, responsabile della comunicazione di Idealo per l’Italia – Solo in questo modo sarà possibile scoprire, per esempio, che è meglio attendere l’inizio delle lezioni per acquistare quegli articoli non essenziali sin da subito o che il prodotto desiderato costa meno in un differente colore o in una versione precedente. Il fenomeno del dynamic pricing può assicurare risparmi davvero considerevoli se si utilizzano tutti gli strumenti messi a disposizione dalla comparazione prezzi per acquistare nel momento realmente più opportuno».

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest