Cura la lettura. Il canale dell’ospedale Bambino Gesù

Apr 11, 2022

Il canale tematico debutta sulla nuova piattaforma multimediale «A Scuola di Salute» dell'ospedale pediatrico romano
di Fra. Li.
cura la lettura

Foto tratta da www.ospedalebambinogesu.it

Uno spazio digitale interamente dedicato alla lettura con consigli degli esperti, interviste, approfondimenti e tante proposte a misura di bambini e ragazzi. Ecco il canale «Cura la lettura» che debutta sulla nuova piattaforma multimediale «A Scuola di Salute» grazie alla collaborazione tra l’Istituto per la Salute dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e il Centro per il libro e la lettura, Istituto autonomo del Ministero della Cultura. Nel canale tematico Cura la Lettura, creato nell’ambito della collaborazione, è già disponibile una serie di 12 video interviste e sei podcast.

«Lettori non si nasce, lettori si diventa. E quasi sempre lo si diventa per piacere: ecco, quel che si vuole portare come contributo da parte nostra- sostiene Angelo Piero Cappello, direttore del Centro per il libro e la lettura- a questa straordinaria iniziativa congiunta con l’Ospedale Bambino Gesù di Roma è proprio il suggerimento della sperimentazione del piacere della lettura fin dai primi anni di vita. Silent books, libri animati, parlanti, illustrati, da disegnare: sono le prime sperimentazioni del piacere della lettura, che è poi il piacere della conoscenza, quello che spinge un bambino a scoprire e a scoprirsi in un corretto processo di crescita e sviluppo cognitivo verso approcci più consapevoli». La lettura riveste un ruolo fondamentale per lo sviluppo dei bambini in ogni epoca dell’infanzia. Il neonato è attratto dal ritmo della voce del genitore e la musicalità di una storia letta ad alta voce è capace di incantare anche i più piccoli, fin dalla nascita. Accoccolarsi insieme e leggere rafforza molto il legame tra genitori e figli. Inoltre, un bambino abituato quotidianamente all’ascolto di letture, svilupperà più facilmente il linguaggio, sarà più curioso, avrà voglia di imparare a leggere e avrà migliori tempi di attenzione perché abituato ad ascoltare. Il suggerimento degli esperti per i genitori è, dunque, di leggere molto insieme ai propri figli perché questa attività è una delle basi più importanti per lo sviluppo del linguaggio orale e, successivamente, per l’apprendimento della lettura ed è significativamente più efficace rispetto alla visione di una storia animata su un dispositivo digitale o dell’ascolto di una versione audio.

«Attraverso la lettura i bambini sviluppano molte competenze, scoprono parole nuove e costruiscono il linguaggio in un contesto di relazione positiva- sottolinea il professoew Stefano Vicari, responsabile di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Bambino Gesù- Molti studi oggi dimostrano che l’ascolto di una storia tramite strumenti elettronici non ha lo stesso valore di un racconto fatto dai genitori proprio perché, nel primo caso, viene a mancare il coinvolgimento emotivo, l’elemento di relazione. Il progetto sviluppato con il Centro per il Libro e la Lettura risponde a questa esigenza fondamentale per i bambini in età evolutiva favorendo l’intero percorso di crescita».

La piattaforma multimediale «A Scuola di Salute» è lo spazio digitale di confronto e di informazione dell’Istituto per la Salute del Bambino Gesù: un luogo sicuro per i genitori che cercano notizie chiare e scientificamente validate sulla salute dei propri figli. La piattaforma è suddivisa in canali tematici e raccoglie tutti i contenuti multimediali prodotti dal Bambino Gesù: videointerviste, collegamenti in diretta con gli specialisti, podcast, social card e il magazine «A scuola di salute». La piattaforma è consultabile gratuitamente e senza registrazione. Registrandosi, è possibile ricevere una newsletter dedicata e personalizzare la navigazione scegliendo i propri contenuti preferiti.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest