Come vivere la fine dell’emergenza sanitaria

Apr 6, 2022

Mantenere la mascherina in luoghi chiusi, a prescindere da obblighi
di Redazione

fine emergenza sanitariaCome vivere la fina dell’emergenza sanitaria? «Abbiamo una situazione epidemiologica che è abbastanza sotto controllo. Dunque, vivere la vita tranquillamente ma, allo stesso tempo, essere prudenti perchè, purtroppo, la pandemia non è finita e abbiamo comunque ancora centinaia di morti di Covid al giorno e quindi, ovviamente, dobbiamo stare attenti». E’ il parere del presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, in merito alla fine dello stato d’emergenza Covid per tutta Italia. «E’ evidente che con una situazione di maggiore copertura vaccinale saremmo ancora più tranquilli – aggiunge – ma come sistema Paese siamo soddisfatti. Abbiamo infatti una copertura vaccinale molto alta e migliore di tanti altri Stati. Perciò, viviamo bene questa fine emergenza ma viviamola sempre con la necessaria prudenza»

«Anche perchè – tiene a sottolineare il presidente dell’Omceo Roma – è interesse di tutti evitare di trovarci in una situazione sanitaria complessa». Magi si rivolge poi a quanti sono a rischio infezione da Covid, affermando che «ai più fragili, alle persone che hanno patologie direi di stare sempre molto più attente», e si sofferma sul dispositivo di protezione che tutto il mondo, Italia compresa, ha imparato a conoscere con la comparsa del Coronavirus: «Fino a quando non ci sarà una situazione differente, indipendentemente dagli obblighi, ritengo che nei luoghi chiusi sia comunque il caso, per prudenza, di indossare la mascherina, uno dei presidi più importanti che abbiamo avuto. Faccio anche notare che quest’anno l’influenza non ha fatto la propria comparsa proprio grazie all’uso della mascherina», conclude il presidente dell’Ordine dei medici di Roma.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest