sabato, Dicembre 7

Mese: Ottobre 2019

Grande successo di pubblico per la Festa del Cinema di Roma

Grande successo di pubblico per la Festa del Cinema di Roma

Economia e Lavoro
Si è chiusa con un gran successo di pubblico la quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma. Incassi aumentati del 18% rispetto alla scorsa stagione, un incremento dei biglietti venduti e degli accrediti. Più che positiva anche la presenza femminile, ben 18 registe in concorso e un grande riconoscimento per il film “Santa subito” di Alessandro Piva che ha portato sullo schermo la storia di Santa Scorese, assassinata nel '91 dal suo stalker. Un Premio tutt’altro che scontato vista l’agguerrita competizione con star del calibro di Martin Scorsese ed Edward Norton. Ed era proprio Scorsese uno degli ospiti più attesi di questa edizione. Scorsese e il suo Irishman, un film destinato forse non a caso alla piattaforma Netflix e non alle sale cinematografiche. Sarà per via del fiasco a
Bilateralità e sicurezza nell’artigianato. La contrattazione tra criticità e proposte

Bilateralità e sicurezza nell’artigianato. La contrattazione tra criticità e proposte

Interventi
C’è un sistema ormai rodato, che grazie alla contrattazione collettiva e agli enti bilaterali ad essa collegata - nonché ai fondi di sostegno - offre garanzie a decine di migliaia di lavoratori. Ma occorre che a questo sistema aderiscano più aziende possibili affinché diritti e tutele raggiungano più lavoratori e lavoratrici. Come? Formando appositamente i quadri sindacali, trasferendo loro maggiori competenze e conoscenze. Di questo e non solo si è discusso in una due giorni seminariale “Sicurezza e bilateralità nel settore artigiano” organizzata dalla Uil del Lazio a Civitacastellana. Sono quattrocentomila le imprese in tutto il territorio italiano, oltre tre milioni le persone occupate, circa un milione e mezzo i dipendenti. Eppure una parte consistente di lavoratori – soprattutto al ce
Due milioni di bambini in Italia non praticano sport

Due milioni di bambini in Italia non praticano sport

Cronaca e Attualità
Tra il 2017 e il 2018 sono circa 5 milioni - 30mila i ragazzi dai 3 ai 17 anni - che praticano nel tempo libero uno o più sport (59,4% della popolazione di riferimento). Il 52,5% lo fa con continuità e il 6,9 per cento saltuariamente. Il 17,1% dei ragazzi (circa un milione 450mila), pur non praticando uno sport, svolge un'attività fisica come passeggiare per almeno due chilometri, nuotare, andare in bicicletta o altro. E' quanto si apprende dall'indagine Istat sugli stili di vita dei minori in Italia. Secondo l'indagine, i bambini e i ragazzi che non praticano alcuno sport o attività fisica nel tempo libero sono, invece, un milione 925mila, pari al 22,7% della popolazione di 3-17 anni. Tale quota è particolarmente elevata tra i bambini di 3-5 anni (46,1%). Nel tempo la pratica sportiva
«Ludmila. La Russia dagli Zar a Putin». Il libro dedicato alla filosofa russa

«Ludmila. La Russia dagli Zar a Putin». Il libro dedicato alla filosofa russa

Politica e Società
Sarà presentato mercoledì 30 ottobre alle ore 18.30 presso l’enoteca Bacco e Venere di Latina, in via Padre Reginaldo Giuliani 12, nell’ambito della rassegna «Public History in Latina» organizzato dalla Atlantide editore, che lo ha editato, il nuovo libro di Pietro Vitelli Ludmila. La Russia dagli Zar a Putin» dedicato alla filosofa russa Ludmila Nikitic. Docente universitaria, oggi 81enne, Ludmila, proveniente da una famiglia vicina agli Zar, ha attraversato tutti i periodi fondamentali della Russia nel ‘900, dallo stalinismo all’era Krusciov, da Breznev a Gorbaciov fino al crollo dell’impero sovietico e all’avvento di Putin. Un viaggio nella quotidianità sovietica con gli occhi di una donna comune, una intellettuale divenuta amica dell’autore alla fine degli anni sessanta durante un viag
Ciak, si gira nel Lazio. Tra borghi e posti del cuore

Ciak, si gira nel Lazio. Tra borghi e posti del cuore

Approfondimenti
«Splendor» ad Arpino. «La Ciociara» tra Fondi e Vallecorsa. «Per grazia ricevuta» tra Fontana Liri, San Giovanni Incarico e Pontecorvo. «Educazione siberiana» tra Il lago del Salto e i boschi di Leonessa. Otello tra Viterbo e Tuscania. «Le avventure di Pinocchio» a Farnese. «Il giudizio universale» a Campoforogna, sul monte Terminillo. «Uccellacci e Uccellini» a Tuscania. Ciak, si gira nel Lazio. E poi ancora: «Polvere di Stelle» a Latina, «Compagni di scuola» a Sabaudia, «Ferie d’agosto» a Ventotene, «Brancaleone alle crociate» a Jenne e nella Tuscia, «Non ci resta che piangere» a Capranica e Sermoneta. Sono solo alcuni dei borghi della regione che hanno prestato vicoli, stradine, piazze per ambientazioni cinematografiche. Sono luoghi conosciuti perché mete di vacanze. Sono posti del
Roma nel cinema. Il teatro di una divina indifferenza

Roma nel cinema. Il teatro di una divina indifferenza

Approfondimenti
A fondamento del cinema ci sono il teatro e la vita, l’azione e la scena, il vero e l’illusione. Se può dirsi un’arte simbolica, è perché in ogni sua prova rappresenta, in modo più o meno consapevole, l’unità drammatica che tiene insieme, al fondo, le vicende dell’uomo e la realtà, il loro legame di immagini, di tempo e coscienza. Per quanto siano plurimi i suoi stili e i suoi linguaggi, il cinema continua ad attraversare abitualmente i crocevia dei suoi temi più profondi, i suoi luoghi generativi di storie. Nel raccontare, come altre forme d’arte, talvolta si racconta e si rivela. Ed è per questo che i teatri di posa o le città sembrano esprimere significati e valori che vanno aldilà delle singole circostanze d’ambientazione. Le immagini di Roma su tutte, ad esempio, possiedono la forza d
L’edilizia nel Lazio tra cantieri fermi e lavoratori irregolari

L’edilizia nel Lazio tra cantieri fermi e lavoratori irregolari

Economia e Lavoro
Aumentano i lavoratori edili irregolari nel Lazio. Circa il 30 per cento non è a norma. Un dato superiore questo non solo alla media nazionale (16%) ma anche ad altri settori considerati a rischio, come l’agricoltura  (21%) e i servizi (18%). Irregolarità che nell’ultimo quinquennio hanno registrato un incremento pari ad oltre il 14% e che portano il numero degli irregolari da 35 mila nel 2013 a 40 mila lo scorso anno. Di questi 17 mila sarebbero completamente in nero. Almeno stando ai dati ufficiali del ministero del Lavoro, perché i numeri sono in realtà ben più elevati. Questo quanto emerge dal dossier realizzato dalla Uil del Lazio, dalla Feneal di Roma e del Lazio e dall’istituto di Ricerca Eures, in occasione del convegno “per Roma e l’edilizia un altro anno sprecato! A quando la svo
Detenuti attori protagonisti alla Festa del Cinema di Roma con «Fortezza»

Detenuti attori protagonisti alla Festa del Cinema di Roma con «Fortezza»

Sociale
Si chiama «Fortezza» il film diretto da Ludovica Andò ed Emiliano Aiello, interamente girato nella casa di reclusione di Civitavecchia in cui i detenuti vestono i panni degli ufficiali guardiani ideati dalla penna di Dino Buzzati, in una rilettura di uno dei romanzi del Novecento, «Il Deserto dei Tartari». Il lungometraggio, prodotto da Compagnia Addentro/Associazione Sangue Giusto in collaborazione con Cpa Uniroma3, sarà presentato domani alle 13 in anteprima al Teatro dell’istituto di Civitavecchia, dove e stato girato, e venerdì alle 15 al Maxxi, tra gli eventi della Festa del cinema di Roma, all'interno della sezione Festa per il sociale e per l'ambiente. «Perfetta metafora dell'istituzione penitenziaria, la narrazione del film documenta la condizione carceraria, tra rassegnazione e
Nel Lazio quasi un bimbo su sei è in povertà. I dati di Save the Childern

Nel Lazio quasi un bimbo su sei è in povertà. I dati di Save the Childern

Politica e Società
Oggi nel Lazio il 15,4% dei minori vive in condizioni di povertà relativa, un dato al di sotto della media nazionale (22 per cento) ma che riguarda comunque quasi 1 minore su 6 nella regione, e conferma come la povertà minorile resti una vera emergenza. Basti pensare che a livello nazionale negli ultimi dieci anni il numero dei minori in Italia che vivono in povertà assoluta è più che triplicato, passando dal 3,7 per cento del 2008 al 12.5% del 2018, 1,2 milioni di bambini. Un record negativo che ha visto un peggioramento negli anni più duri della crisi economica, tra il 2011 e il 2014. I dati sono di Save the Children, l’organizzazione internazionale indipendente. Si tratta di una povertà che non è solo economica ma anche educativa, e che si riflette su una serie di indicatori chiave c
Il Lazio pianta sei milioni di alberi. Al via la campagna «Ossigeno»

Il Lazio pianta sei milioni di alberi. Al via la campagna «Ossigeno»

Cronaca e Attualità
Sei milioni di nuovi alberi nel Lazio per assimilare 240mila tonnellate all'anno di anidride carbonica. E’ il cuore della campagna della Regione Lazio «Ossigeno» presentata dal governatore, Nicola Zingaretti, nell'istituto agrario Lucilla Domizia a Roma. Sei milioni di alberi, uno per ogni cittadino della Regione. Dal 2020 al 2022 l'ente investirà 12 milioni di euro per produrre e acquistare alberi e arbusti autoctoni certificati e, allo stesso tempo, si fa promotore di un'iniziativa di sensibilizzazione per spingere Comuni, grandi aziende, stakeholder, associazioni ambientaliste e onlus alla piantumazione diretta, in questo caso fornendo assistenza per la scelta delle piante e dei luoghi più adatti.  Il primo albero, un leccio, è stato piantato dallo stesso Zingaretti in una delle tant