lunedì, Settembre 16

Giorno: 26 Giugno 2019

«Se abbandoni sei complice». Il Comune di Roma in difesa degli animali domestici

«Se abbandoni sei complice». Il Comune di Roma in difesa degli animali domestici

Politica e Società
«Se abbandoni sei complice». Parte così la campagna estiva del Comune di Roma per difendere gli amici a quattro zampe dai gesti crudeli degli umani. A fare da testimonial - insieme con il cagnolino Benji - l'attore romano Stefano Fresi. Oltre mille manifesti sono affissi sul territorio della Capitale, nei punti strategici, per sensibilizzare e responsabilizzare i cittadini. Ci sarà poi una vasta informazione social e spot radiofonici. «Ogni anno promuoviamo questa campagna di sensibilizzazione che mette al centro i diritti degli animali – ha detto la Sindaca di Roma Virginia Raggi, durante la presentazione dell’iniziativa -  Da gennaio a oggi abbiamo accolto più di 810 animali nei due canili comunali di Muratella e Ponte Marconi. Negli stessi mesi, ben 513 esemplari sono stati adottati.
Nel Lazio il 20 per cento dei minori soffre di disturbi neuropsichiatrici

Nel Lazio il 20 per cento dei minori soffre di disturbi neuropsichiatrici

Cronaca e Attualità
A soffrire di disturbi neuropsichiatrici nel Lazio – come nel resto del Paese – sono dal 10 al 20 per cento dei bambini e degli adolescenti, ma solo un utente su due accede ai servizi di neuropsichiatria per una diagnosi, e solo uno su tre ottiene un intervento terapeutico riabilitativo. E’ un quadro desolante quello che è emerso nei giorni scorsi durante un’audizione in commissione sanità al Consiglio regionale del Lazio. «Dobbiamo partire da zero – ha detto Enza Ancona, segretario della sezione Lazio della Società italiana di neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'adolescenza (Sinpia) - Nel Lazio i decreti ci sono ma manca l'attuazione. È finito, ad esempio, nel dimenticatoio il decreto 424 del 2012 sul fabbisogno dei servizi per l'adolescenza, non ci sono le procedure sul decreto 188