lunedì, Settembre 16

Giorno: 20 Giugno 2019

Sempre di meno e più vecchi. Nel 2050 saremo 58milioni. Parola di Istat

Sempre di meno e più vecchi. Nel 2050 saremo 58milioni. Parola di Istat

Politica e Società
A metà secolo saremo di meno e più vecchi. Il calo delle nascite, l’invecchiamento della popolazione, la perdita di residenti che si sta consolidando ormai da qualche anno, condurrà il Paese a perdere 2,2 milioni di abitanti entro il 2050. Dal 2015 ad oggi siamo già quattrocentomila in meno. E’ un declino demografico costante, basti pensare che sono stati 439mila i bambini iscritti all'anagrafe lo scorso anno, 140 mila in meno rispetto al 2008, mentre i decessi sono aumentati di 50mila unità rispetto a undici anni fa. «Una recessione demografica – spiega Gian Carlo Blangiardo, presidente Istat - di cui si ha memoria nella storia d'Italia solo risalendo al lontano biennio 1917-1918, un'epoca segnata dalla grande guerra e dai successivi drammatici effetti dell'epidemia di spagnola». Le st