sabato, Dicembre 7

«Tour della sostenibilità». A scuola per combattere il Climate Change


Al via la sesta edizione del progetto che attraverserà l’Italia da nord a sud

di Giancarlo Narosi

Tour della sostenibilitàIl tour della sostenibilità in dieci tappe.  Dieci tappe che attraversano l’Italia da nord a sud con dibattiti, esperienze pratiche, laboratori, progetti didattici e un concorso per le scuole. Torna con la sesta edizione il progetto «Isola della sostenibilità», che si propone di approfondire le tematiche legate al Goal 13 dell’Agenda 2030 dell’Onu: Agire per il Clima, adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.

Fino al prossimo dicembre, istituzioni, enti di ricerca e aziende incontrano i ragazzi delle scuole per educare e informare le nuove generazioni sui temi dello sviluppo sostenibile. L’isola farà tappa a Torre del Greco, Alatri, Matera, Padova, Terni, Firenze, Andria, Palermo, Bologna e Milano. Ogni appuntamento, della durata di quattro ore sarà suddiviso in due sessioni: una parte divulgativa e una di laboratorio. L’obiettivo è interagire con i ragazzi sulle conseguenze del Climate Change, informarli sulle problematiche connesse, comunicare le soluzioni da adottare e orientarli a nuove opportunità lavorative. Ogni appuntamento è incentrato su un tema specifico, con l’obiettivo di mettere a fuoco le problematiche più urgenti e più sentite legate al territorio.

«Isola della Sostenibilità» si concluderà a Roma con un evento dal 4 al 7 dicembre, presso il Mattatoio Testaccio. In questa location si terranno laboratori didattici, spettacoli scientifici per divulgare, informare, educare le nuove generazioni e la società civile allo sviluppo sostenibile. I ragazzi potranno dare spazio alla loro creatività con il concorso nazionale «Cambia-menti. Upgrade Ur Mind» in collaborazione con il Miur. Gli studenti potranno esprimere la loro idea di cambiamento in ambito economico, sociale e ambientale attraverso video, prodotti, artistici, musica, product design e soluzioni tecnologiche innovative.

«Siamo davvero orgogliosi di portare avanti questo progetto così rilevante – dichiara Roberto Morabito, presidente del Comitato tecnico di Isola della Sostenibilià – Educare e formare i giovani è assolutamente una priorità. Il Progetto si rivolge soprattutto a loro, agli studenti delle scuole di ogni grado, proprio per sensibilizzare le nuove generazioni su temi fondamentali e attuali, per promuovere tra i più giovani modelli di sviluppo sostenibile».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.