sabato, Luglio 20

Giorno: 19 Aprile 2019

Lavoro nero. La ferita aperta che nega diritti e dignità

Lavoro nero. La ferita aperta che nega diritti e dignità

Approfondimenti
Oltre quarantadue mila lavoratori in nero, il 40 per cento del totale rilevato di irregolari. Un fenomeno che solca l’Italia da nord a sud e pone Campania, Puglia, Lombardia, Lazio, Toscana, Emilia Romagna tra le regioni dove l’incidenza del fenomeno è più elevata. Terziario, edilizia, agricoltura e industria i settori merceologici più colpiti. I numeri del «rapporto annuale dell’attività di vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale» dell’Ispettorato nazionale del lavoro dicono che rispetto al 2017, il 2018 si è chiuso con un più 5 per cento di anomalie nelle aziende ispezionate: un’emergenza che continua a negare diritti e a privare di dignità uomini e donne. Complessivamente in tutto il territorio italiano il personale ispettivo dell’Istituto - insieme con quello dei mili